​Biosmurra: una bomba di clementine!

​Biosmurra: una bomba di clementine!

Biosmurra è un’azienda familiare di tre sole donne nata nel 1987, nelle Valli del Colagnati e del Trionto a Rossano, in Calabria. In questi luoghi sperduti e ancora incontaminati, Cristiana e Marina, insieme alla mamma Jolanda, si prendono cura di undici ettari coltivati per la maggior parte a clementine comuni su innesto di arance amare: una varietà di clementine antiche, caratterizzate da un incredibile equilibrio tra dolce ed amaro.

La realtà segue da quindici anni i dettami dell’agricoltura Biologica, da tre anni quelli ancora più severi dell’agricoltura rigenerativa, e a partire dal 2018 hanno iniziato a sperimentare la nuovissima tecnica dell’ozono. Una tecnica d’avanguardia, che ha dato riscontri reali sin dalle prime applicazioni: le piante in poche settimane sono diventate rigogliose e forti e naturalmente più resistenti agli afidi. Questo percorso in continua evoluzione, denota un’attenzione certosina nei confronti dell’agricoltura sostenibile ed un forte interesse verso le innovazioni in campo agricolo, con lo scopo di migliorare anno dopo anno la fertilità della loro terra.

La fase di maturazione delle clementine viene raggiunta a partire da metà ottobre e si protrae fino a metà gennaio. La stragrande maggioranza di questi agrumi viene commercializzata sul territorio italiano, tramite una rete di GAS (gruppi di acquisto solidale); i calibri più piccoli invece, che risultano particolarmente succosi e non adatti al consumo fresco, vengono utilizzati per la produzione di succo.

Il succo prodotto dalla famiglia Smurra è composto per l’86 % da succo di clementine di proprietà e per la restante parte, da succo di mandarini di Ciaculli biologici siciliani, che aggiungono una buona dose di aromaticità e di oli essenziali.

Al momento il succo viene trasformato in laboratori esterni all'azienda agricola, ma i progetti per il prossimo anno sono ambiziosi, perché il vero obiettivo di Cristiana e Marina, è quello di creare un piccolo laboratorio interno, a Rossano, che vuole diventare fulcro virtuoso per dare forza a tutte le realtà della zona, che lavorano con la loro stessa serietà, dedizione e rispetto verso la terra.

Come viene prodotto il succo di clementine?

Le clementine vengono raccolte a mano e lavate con acqua corrente, avviene poi un’estrazione a freddo che conferisce al succo il risultato più simile ad una spremitura fatta con il torchio. Successivamente si attende che anche i mandarini raggiungano il giusto grado di maturazione e poi avviene l’assemblaggio di entrambi i succhi, nelle giuste proporzioni. Infine una leggera pastorizzazione ed è fatta: non vengono aggiunti conservanti, correttori di acidità e zuccheri, ed il risultato sarà una vera e propria spremuta in bottiglia!


Per stuzzicare la vostra voglia di sperimentare nuove ricette, abbiamo creato una rivisitazione perfetta per l’estate del classico cocktail “PUCCINI” (spumante e succo di clementine), il nostro però è naturale al 100% e caratterizzato da una beva a dir poco… pericolosa!

Ecco la ricetta:
5 cl succo di clementine e mandarini Biosmurra
10 cl Moscato d’Asti - noi abbiamo utilizzato il Moscato Triple “A” della nostra Alessandra Bera
Ghiaccio quanto basta

Altri articoli