The Macallan Rare Cask

Rare Cask, il nuovo whisky The Macallan, è entrato a far parte del catalogo Velier e per raccontarvelo abbiamo scelto un'immagine scattata dal celebre fotografo Mario Testino che con il suo obiettivo ha caratterizzato e catturato gli elementi che rendono unici i distillati nati alla Easter Elchies House. Rare Cask si identifica pienamente con questi caratteri, collocandosi tra il Range 1824 (Amber, Sienna, Ruby) e i Master Series della stessa gamma (Reflexion, No.6, M).

Botti 100% ex-sherry
Colore naturale che nasce dall’interazione tra distillato e legno durante l’invecchiamento
Selezione dei migliori liquidi a cura del master Bob Delgarno

Questi sono i tre pilastri su cui si basa Rare Cask e per capire appieno questo whisky va detto che The Macallan, nell’universo dello scotch, ha investito più di ogni altra azienda nella produzione di barili. Il team di Stuart Macpherson - storico master of wood della distilleria - controlla l'intero ciclo di produzione: dalla selezione dei legni nelle foreste di Asturie e Galizia fino al passaggio in sherry di 18 mesi a Jerez de la Frontera presso la bodega Tevasa. Meno dell’1% delle botti dello stock The Macallan sono state selezionate per dare vita a Rare Cask e alcune di queste non verranno riutilizzate, cosa rara nella produzione di uno scotch. Il complesso e affascinante spettro di colori che caratterizza questo whisky è il risultato dell’interazione tra il distillato e 16 diversi tipi di legno spagnolo che compongono le botti selezionate. Alla Easter Elchies House non vengono mai aggiunti coloranti o additivi.

Altri articoli