Sailor Jerry all’International Tattoo Show di Riccione

Sailor Jerry all’International Tattoo Show di Riccione

Da venerdì 9 giugno a domenica 11 giugno l’arte del tatuaggio sbarca a Riccione! Il Centro Congressi di Riccione ospiterà infatti l’International Tattoo Show; tre giorni all’insegna della creatività in cui più di 200 tatuatori, tra i migliori al mondo, daranno prova della propria capacità artistica. In un contesto del genere quindi non poteva di certo mancare un corner bar firmato Sailor Jerry. Oltre a uno shot di Sailor Jerry Spiced Rum il pubblico potrà scegliere tra una cocktail list ispirata al celebre tatuatore.

Ve la ricordate la storia di Sailor Jerry?

Nato nella West Coast nel 1911, Norman Collins si guadagnò presto il soprannome ‘Jerry’ dopo che suo padre notò una simile disposizione caratteriale tra il giovane piantagrane e l’irascibile asino di famiglia. Da ragazzo abbandonò la famiglia e si trasferì a Chicago dove accaddero due cose che cambiarono per sempre la sua vita. La prima: prese contatti con un leggendario tatuatore locale, Gib 'Tatts' Thomas, che gli insegnò ad usare una macchina per tatuare. La seconda: entrò in Marina. In giro per il globo sulle golette, Jerry attraversò i mari della Cina e altri porti remoti. Fu durante i suoi viaggi in estremo Oriente che Jerry sviluppò una vera e propria fissazione per la cultura, l’arte e l’immaginario Asiatico. Al termine del suo periodo nella Marina, alla fine degli anni ’30, Collins decise di stabilirsi nell’allora remota isola di Oahu, Hawaii. Da qui, l’inizio di tutto: il suo piccolo studio in Hotel Street, nel quartiere di Chinatown, sarebbe presto diventato la meta di milioni di soldati e marinai, generalmente abituati a vivere al massimo ogni licenza di 48 ore al porto di Honolulu; e di lì in poi, Norman Collins sarebbe stato conosciuto unicamente come Sailor Jerry. Convinto assertore della libertà di pensiero e inguaribile inventore di scherzi, Jerry fu un innovatore visionario, padre spirituale di tanti artisti che avrebbero seguito la sua strada, folgorati da quei soggetti destinati a resistere nel tempo. Con lo stesso spirito viene prodotto Sailor Jerry Spiced, il rum ispirato all’uomo e all’artista creato seguendo la ricetta originale della sua miscela preferita: botti selezionate ai Caraibi e l’aggiunta di quattro spezie – cannella, chiodo di garofano, vaniglia e zenzero – più un’infusione di lime, per quello che da tempo è diventato il prodotto cult di tutte le sottoculture internazionali.

Ed ecco un drink che vi consigliamo di provare all’International Tattoo Show di Riccione | Jerry Loves Ginger

Sailor Jerry Spiced Rum
Fever Tree Ginger Beer
Lime

Miscelare in bicchiere da long drink

Altri articoli