La nuova release di Brugal 1888

1888, l’anno che ricorda l’inaugurazione della Brugal y Compania ad opera di Don Andres Brugal, si ripresenta sul mercato italiano con una nuova veste.
Due le innovazioni principali del prodotto: una nuova bottiglia e ilpassaggio di consegne completo alla quinta generazione di maestros roneros. La selezione dei cask che compongono il rum finale, infatti, è oggi nelle mani di Gustavo, Jassil e Miguel. Nella precedente edizione collaboravano anche i maestri della quarta generazione.

Questo rum è caratterizzato da un doppio invecchiamento (Doblemente Anejado), così come orgogliosamente comunicato sull’etichetta. Il distillato invecchia in Repubblica Dominicana per i primi 8 anni in botti di rovere americano ex-bourbon e, con i liquidi che resistono all’evaporazione media annua compresa tra 8 e 12%, per ulteriori 4-6 anni in botti di rovere rosso spagnolo ex-sherry oloroso.

1888 si presta ad una doppia esperienza a seconda della temperatura di servizio. Bevuto a temperature inferiori a 20° prevale il profilo di gusto direttamente connesso all’invecchiamento in Sherry Oloroso. Quando, invece, il liquido raggiunge i 24-26° si incontra la miscela perfetta tra i due legni americano ed europeo.

“cc_load_policy=1“

Altri articoli