Il Lato Dolce delle Velier Weeks

La prima tappa delle Velier Weeks si è svolta nei migliori locali della città più romantica d’Italia: Venezia. Tra gondole e canali, per una settimana intera, Velier ha invaso il capoluogo veneto e i veneziani hanno saputo accoglierla con grande entusiasmo ed ospitalità. In questa prima Velier Week è stato centrale il ruolo del cioccolato di Claudio Corallo, che viene interpretato in tre chiavi diverse da tre realtà estremamente differenti ed affascinanti: il ristorante Ridotto (1 Stella Michelin), la storica Fiaschetteria Toscana e la pizzeria gourmet Grigoris, i protagonisti del racconto di oggi. 

Il Ridotto porta con sé la nomea di una delle migliori cucine della città. Il patron e chef Gianni Bonaccorsi propone sapori puliti, con una ricerca intelligente della materia prima, mai esasperata dal piacevole tocco creativo. Gianni insieme al suo pasticcere di fiducia, Michael Trolese, hanno ideato un dolce fatto su misura per le Velier Weeks: Cremoso di massa di cacao 100% Corallo, crumble di pane, olio al cardamomo e arancia, abbinato ai rum EL DORADO 12 Y.O. e SAINT JAMES 7 ANS. Il dessert in questione vuole essere un ricordo proustiano di pane e cioccolato. Tutti gli ingredienti sembrano legarsi perfettamente l’uno con l’altro, creando un piatto fortemente equilibrato.

La Fiaschetteria toscana guidata con passione da Albino e sua moglie Mariuccia è il posto più adatto per sentirsi immersi nel più autentico clima veneziano. Tradizione e qualità sono le parole chiave che contraddistinguono questa antica osteria veneziana. Per la Velier Weeks Mariuccia propone una mousse di cioccolato Corallo in abbinamento a J.BALLY PYRAMIDE 7 ANS, BRUGAL 1888 e RIVIERE DU MAT Grand Rèserve 6 Y.O. Quattro ingredienti: uova, zucchero, massa di cacao 100% Corallo e una punta di panna sono sufficienti per dare alla luce un dessert di grande struttura.

Ultimo, ma non per importanza, il Grigoris di Mestre sceglie per la preparazione delle sue pizze gourmet lievito madre e farine selezionate di altissima qualità. La sua grande cura nella ricerca delle materie prime ha fatto sì che la sua scelta per il dolce ricadesse sulla massa di cacao 100% di Claudio Corallo a guarnire i tre dolci proposti per l’evento. Gelato alla vaniglia con ciliegie, grappa di ciliegie selvatiche di Capovilla e tegolini di massa di cacao 100%. Pan Brioche con ripieno di gelato alla cassata e massa di cacao sbriciolata e per finire cestino di cioccolato composto da una frolla di cacao, crema di ricotta con rum arancia e granella di pistacchi e massa di cacao sbriciolata.

Il grande punto di forza dei piatti proposti dai tre locali risiede proprio nella loro estrema semplicità, che ha come obiettivo fondamentale quello di valorizzare le molteplici sfumature gustative del cioccolato migliore del mondo!

Altri articoli