AmariLand | Argalà, Amaro Alpino

AmariLand | Argalà, Amaro Alpino

Il nostro viaggio nella terra degli amari oggi ci porta in un angolo delle Alpi Marittime a cavallo tra Piemonte e Provenza, un luogo magico in cui viene prodotto l’Amaro Alpino di Argalà, un ottimo dopocena che potrà sorprendervi anche come aperitivo in un cocktail Temerario!

Argalà, nel dialetto delle valli cuneesi, significa soddisfatto, ma non parliamo di una soddisfazione qualunque, bensì (quasi) di una pace dei sensi. Essere “argalà” significa essere felici con una tavola imbandita e amici con cui brindare. E i liquori di Argalà nascono proprio da due amici accumunati dalla passione per macerazioni, infusioni, distillazioni e alchimie alcoliche varie.

Enrico e Piero, classe 1983, cuneesi, sono amici fin dalle elementari. Per Enrico la distillazione e i liquori fanno parte della storia familiare: suo nonno fu infatti il fondatore della Distilleria Giordana di Roccavione, ormai chiusa da anni. Piero invece, da bambino, trascorreva le sue estati in Francia, a Grenoble, in un territorio di confine in cui i profumi del Pastis incontrano le tradizioni delle Alpi piemontesi. Negli anni la passione per il buon cibo e per i liquori ha accomunato Enrico e Piero e nel 2011 i due hanno deciso di strutturarsi, installando a Roccavione un piccolo laboratorio in due stanze messe a disposizione dalla nonna di Piero.
Fin da subito la biodiversità propria delle Alpi Marittime è stata al centro del loro lavoro. Siamo, infatti, in una regione al cospetto dei ghiacciai più meridionali delle Alpi, battuta dal sole del Mediterraneo e caratterizzata dalla permeabilità del calcare che favorisce la crescita di moltissime piante aromatiche. Per Enrico e Pietro la scelta delle materie prime è di fondamentale importanza: grano di prima qualità, acqua delle Alpi Marittime, erbe e piante locali, spezie e zuccheri selezionati. Le lavorazioni avvengono seguendo tempi lunghi, quasi fisiologici, senza usare scorciatoie quali aromi, coloranti, essenze e stabilizzanti.

L’Amaro, alpino per definizione, è un vero e proprio incontro tra il mare e le Alpi, tra le note agrumate delle scorze d’arancia e lo spiccato carattere balsamico del pino e della lavanda. “Alcuni anni fa siamo partiti dalle nostre valli per andare a piedi al mare – raccontano Enrico e Pietro - Dopo due giorni di camminata passando per le montagne, abbiamo fatto il bagno al mare. Ci siamo ispirati a quella traversata per creare la ricetta del nostro Amaro prodotto con la macerazione a freddo in bagno idroalcolico di trenta botaniche, a cui viene aggiunto un alcolato ottenuto dalla distillazione di erbe e spezie”

L'Amaro alpino è un ottimo digestivo da bere liscio o con ghiaccio ma anche miscelato in un Negroni Alpino, un cocktail dal carattere Temerario!

Nome: Negroni Alpino
Ricetta: Bitter Argalà 37,5 ml, Vermouth Mulassano rosso 40 ml, Gin Vallombrosa 37,5 ml, ghiaccio
Tecnica e Bicchiere: Build, Old Fashioned Glas
Garnish: Scorza di limone e Rosmarino

Altri articoli